kartoportale.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Il Controllo Ambientale
Il Controllo Ambientale

Sistema WebGIS per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico

E-mail Stampa

Autore: Miduell InformatiKa Srl  

Il progetto si pone l’obiettivo di rilanciare la manutenzione diffusa del territorio montano attraverso l’analisi delle basi informatiche relative al dissesto idrogeologico, in modo da coordinare in maniera diffusa i piani e i progetti di intervento.

Leggi tutto

 



.... da Kartoblog

.... dai Blog GIS

TANTO
Le cose che ci piacciono tanto ...

Create an animated gif of cartographic data via command line

Lo stress dei percorsi ciclabili

L’elaborazione dei dati per la mappa del decreto “di Natale”, in chilometri
massimozotti.it
Il punto di vista su dati e tecnologie geospaziali

Dal prodotto alle informazioni come servizio, con gli opendata satellitari

Dati geospaziali su Cloud e nuovi modelli di business

Il futuro dell'osservazione della Terra da satellite
ESRIdipendente
Il feed del blog ESRIdipendente.it

Manuale di ArcGIS gratuito su geoforus

Come downgraddare un personal geodatabase

Il quarto compleanno dell'ESRIdipendente
Geograficamente
conservazioni e trasformazioni virtuose del territorio

IRAN, la rivoluzione è DONNA – L’uccisione di Masha Amini, picchiata a morte dalla polizia perché non indossava il velo correttamente, causa proteste in tante città dell’Iran: per la prima volta in quel Paese l’azione collettiva di disobbedienza (togliersi il velo) mette in crisi il regime oppressivo (religioso e politico)

XI, PUTIN, MODI, e gli altri: l’altra metà del mondo si è trovata in Uzbekistan a Samarcanda il 16/9/2022 – L’incontro in un’Asia Centrale in conflitto (tra Kyrgyzstan e Tajikistan, tra Azerbaigian e Armenia), con una RUSSIA che sta perdendo la guerra dell’AGGRESSIONE all’UCRAINA; e una PACE MONDIALE a rischio

C’è futuro in Europa per le CENTRALI NUCLEARI? – La crisi del gas (con l’aggressione russa all’Ucraina) prospetta un rilancio del nucleare, con le attuali obsolete centrali (francesi) e con nuove: alti costi, scorie radioattive, tecnologie da definire, impedirebbero lo sviluppo delle ENERGIE RINNOVABILI (non perdiamo tempo)

Il sito utilizza cookie tecnici, per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori chiarimenti sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information